Weekend in Piemonte: Frabosa Soprana, tre buoni motivi per visitarla subito

C’è una località in provincia di Cuneo che si chiama Frabosa Soprana, un piccolo territorio nel basso Piemonte che, ogni anno, raduna un sacco di turisti grazie alle tante attrazioni presenti. Per gli autoctoni non è di certo una sorpresa, ma per chi non la conoscesse è davvero un tesoro di esperienze da provare in tutte le stagioni.

Frabosa Soprana: dagli sci alla bici

Bike Park Monte Moro - Frabosa Soprana

Se d’inverno Frabosa Soprana è nota per i prestigiosi impianti sciistici che fanno divertire grandi e piccini, con la bella stagione non è da meno. Nella provincia cuneese ci sono molti luoghi, che, soprattutto in primavera, si prestano a lunghe passeggiate tra la natura e al trekking, ma c’è molto di più. Proprio a Frabosa Soprana si riuniscono tanti appassionati del freeride su due ruote; infatti c’è chi con la mountain bike scende impavido i pendii del Monte Moro tra i percorsi del Bike Park completamente immersi nel verde.

L’adrenalina è di casa, innanzitutto si risale con la seggiovia monoposto molto caratteristica e poi, una volta scelto uno dei 7 percorsi (attenzione, alcuni sono davvero tosti) si va giù a tutta velocità. Il Bike Park Monte Moro è stato collegato anche al bike park di Prato Nevoso (località di Frabosa Sottana), quest’ultimo pare essere un po’ più semplice per chi si avvicina a questo sport.

La discesa continua nelle profondità della terra, a Bossea

Grotta di Bossea - Frabosa Soprana

Sempre a Frabosa Soprana si incontra la frazione di Bossea, molto conosciuta per l’omonima grotta che porta il suo nome. Tra le più belle e grandi d’Italia, la Grotta di Bossea prevede un percorso di circa 2.5 km tra le profondità carsiche, giunti qui la discesa continua per un dislivello di ben 116 mt. Uno spettacolo vero: tra colori, stalattiti, stalagmiti e corsi d’acqua sotterranei sarà davvero impossibile annoiarsi. Pensate che il volume complessivo del sentiero turistico, approssimato per difetto, si attesta oltre i 900.000 metri cubi. Per meglio comprendere l’immensa capacità si stima che possono essere contenute tre basiliche come quella di Vicoforte (la più grande cupola a sezione ellittica al Mondo). Tali dimensioni collocano Bossea tra le più grandi grotte d'Italia, seconda solo alla grotta di Frasassi (AN).

Per gli amanti buongustai

Frabosa Soprana a è la madre del Raschera d’alpeggio DOP, quel formaggio a forma quadrata divenuto anche presidio Slow Food. Non vi resta che attendere agosto per la celeberrima fiera gastronomica: la Sagra della Raschera e del Brüss dove ne potrete assaggiare e acquistare di tutti i tipi.

Grotta di Bossea - Frabosa Soprana 2