Bossea, melodie del Rinascimento nel cuore della Terra

 

Concerto in grotta per la candidatura di Cuneo Capitale italiana della Cultura 2020

La candidatura di Cuneo a Capitale italiana della Cultura nel 2020 passa anche dal “cuore della Terra”. Non solo le bellezze naturalistiche dell'outdoor, unite alle inconfutabili meraviglie architettoniche ed alle eccellenze enogastronomiche, ma anche stupefacenti ricchezze di un turismo “indoor” del tutto particolare, racchiuso nelle affascinanti grotte turistiche del Piemonte, riunite nel progetto “Caves”. I siti di Bossea, del Caudano e dei Dossi, grazie al 'Bando Valorizzazione' della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, stanno conquistando nuove ribalte mediatiche ed interessanti riscontri concreti. Sempre nell'ottica dell'unione tra singole realtà, il sistema 'Granda' vuole porre un ulteriore tassello al già ricco progetto di valorizzazione turistica dell'intero territorio: un complesso in grado di proporre un'offerta variegata ed alternativa.

Eventi di Natale 2016: Bossea concerto in grotta

La grotta di Bossea è rinomata per l'ormai classico concerto di Natale

Proprio in questo contesto di collaborazione tra le varie realtà nasce l'idea di un concerto nelle viscere della Terra. La grotta di Bossea, storicamente rinomata per il concerto di Natale, ospiterà l'iniziativa promossa dal Conservatorio statale di musica “G.F. Ghedini” di Cuneo: sabato 21 ottobre, alle ore 21.00, le melodie del Rinascimento saranno protagoniste nella Sala del Tempio, eseguite dal Brass Ensemble del Conservatorio statale "Romualdo Duni" di Matera per suggellare una sorta di gemellaggio con la Capitale europea della Cultura per il 2019. Un dialogo che vede dunque coinvolti più soggetti: dai Comuni di Cuneo e Matera, sino a Mondovì e Frabosa Soprana, il tutto sotto l’egida del Parco Alpi Marittime e il Parco della Murgia, ma anche della Fondazione Matera-Basilicata 2019.

«Siamo molto onorati - dichiara Claudio Camaglio, referente del progetto Caves Piemonte - di poter ospitare questa prestigiosa ed entusiasmante iniziativa. Strumenti a fiato, per garantire la più entusiasmante resa acustica, ed un programma all'insegna di musiche del Rinascimento, quanto si allinea con le aspirazioni e coi progetti in corso, che non riguardano soltanto Bossea, ma anche le altre due grotte del sistema locale. Un evento che si pone come collegamento suggestivo fra la Grotta di Bossea ed i Sassi di Matera: la roccia scavata, usata, adattata e comunque vissuta».

Gli ottoni sono gli unici strumenti che ben si adattano alle condizioni atmosferiche della grotta: temperatura costante ed elevato tasso di umidità.

Gli ottoni sono gli unici strumenti che ben si adattano alle condizioni atmosferiche della grotta: temperatura costante ed elevato tasso di umidità.

Articolato ed intrigante il programma del concerto: le note di Giovanni Gabrieli e di Tylman Susato, di Henry Purcell e William Byrd e altri autori risuoneranno nel cuore della terra grazie all’impegno degli ottoni del Brass Ensemble, formato da 14 esecutori e un Direttore. Gli ottoni, del resto, sono gli unici strumenti che ben si adattano alle condizioni atmosferiche della grotta, dove la temperatura - seppure non alta - è costante, ma dove c’è un elevato tasso di umidità.

I musicisti: Nicola Ferri, Pino di Marzio, Vincenzo Iezza - trombe, Giulio Amico Padula - tromboncino, Felice Tamborrino - flicorno soprano, Paolo Reda, Pasquale Picchierri - corni, Nicola Ferro, Giacomo Desiante, Vincenzo Nicolao e Donato Grillo - tromboni, Domenico Lauria - eufonio, Giuseppe Scarati - tuba, Pasquale Tamborrino - percussioni, con la Direzione del Maestro Saverio Vizziello entreranno in grotta nel tardo pomeriggio per ambientarsi ma soprattutto per ambientare gli strumenti e assicurarsi che tutto sia pronto per l’evento. Il pubblico potrà accedere alle grotte a partire dalle ore 20.00 e fino alle 20.30.

La tariffa di ingresso sarà di 9,00 Euro per gli adulti e di 6,00 Euro per i bambini da 3 a 10 anni, tariffe previste normalmente per le visite alla grotta in fascia ridotta, dal momento che la serata potrebbe essere intesa proprio come “visita con musica”. Il pubblico, infatti, una volta terminato il concerto, sarà invitato a proseguire oltre la sala del Tempio, per completare il percorso interno a Bossea. Piccoli gruppi liberi di muoversi, con le guide dislocate all'interno nei punti più significativi, in modo da animare una sorta di escursione a più voci.

Per informazioni:
- Grotta di Bossea (Frabosa Soprana, CN)
info: 0174.349240